Penna 3D: quale la migliore?

“Regalereste una penna 3D ai vostri figli? Quale in particolare?”.
Questa è la domanda tipica che ci è stata posta diverse volte dai nostri utenti, che ci ha spinto a documentarci sull’argomento.

La risposta? È sì, decisamente. Ma la penna 3D non è certo “solamente” un giocattolo.

Premessa: Le penne di stampa 3D sono una benedizione per le persone creative

penna-3d-esempiPoter disegnare, colorare e creare modelli tridimensionali di qualsiasi tipo; trasformare un’idea in qualcosa di concreto davanti ai propri occhi. Mica male.

Noi di giochi-da-tavolo.it abbiamo avuto la fortuna di provarne parecchie: il nostro obiettivo principale, in origine, era di valutare le penne migliori da regalare come giocattolo, come ci è stato chiesto da molti nostri lettori.

Tuttavia, durante le prove, ci siamo accorti che la differenza di prezzo fra prodotti “per bambini” e prodotti semi-professionali è veramente minima.

Dunque, la classifica che segue si adatta perfettamente sia per penne ad uso amatoriale (per bambini), sia ad uso professionale per adulti.

Prima di procedere ulteriormente, visto che ci è stato chiesto più volte, cerchiamo di chiarire una cosa: non esiste alcun collegamento tra stampanti 3D e penne 3D. I due oggetti sono progettati per scopi completamente diversi!

Penna 3D: come funziona

Una penna 3D utilizza principalmente filamenti di plastica termoindurente invece l’inchiostro. Basta inserire il filamento di plastica nell’apposito “mangiafilo” della penna e verrà riscaldato dal sistema di riscaldamento interno. Il calore è abbastanza intenso da sciogliere la plastica e trasformarlo in un liquido. Tuttavia non è percepibile quando si utilizza la penna.
penna 3d migliore funzionamentoL’unica parte scoperta che rimane molto calda è solitamente la punta della penna 3D, che bisogna avere l’accortezza di non toccare (anche se non in tutte: e vedremo più avanti quali). Ma il rischio è comunque veramente minimo.
Inoltre, alcune penne hanno delle punte appositamente studiate per evitare qualsiasi tipo di problema, che vedremo più avanti.

Per disegnare un oggetto 3D utilizzando la penna, tutto quello che dovete fare è riempire la penna con il filamento di plastica fornito con il kit.

Come visto, quindi, la penna 3D utilizza la plastica per disegnare un oggetto o una struttura, in modo diverso dal concetto di utilizzo di inchiostri nelle penne tradizionali. Se ci si sta chiedendo cosa si può fare con una penna 3D, possiamo garantire che le possibilità sono illimitate.
Tipicamente, i disegni creati partono da un disegno bidimensionale. Da lì, la penna 3D può aggiungere un’altra dimensione e rendere i disegni vere e proprie opere d’arte realistiche. Anche se le penne 3D sono relativamente nuove sul mercato, le alternative sono già numerose. Esistono centinaia di scelte e la prima volta che abbiamo deciso di avventurarci in questo mondo siamo rimasti un filo tramortiti.
Successivamente, con l’utilizzo, abbiamo capito i punti forti e i punti deboli di ognuna, fino a individuare quelle che, a nostro parere, sono decisamente le penne 3D migliori per utilizzo. Abbiamo trovato molto stimolante e divertente anche disegnare su superfici come mobili, giocattoli, strutture preesistenti o per chi si sente veramente un artista perfino sui muri! (Però se sei un bambino e vivi coi tuoi genitori assolutamente NO! Non si dipinge sui muri senza il permesso dei genitori!!!!)

Filamento Penna 3D: quale scegliere?

penna 3d filamento-miglioreSolitamente le penne 3D sono dotate di un meccanismo tale da permettere l’estrusione dei due principali tipi di filamenti. L’acido polilattico o PLA e l’acrilonitrile-butadiene-stirene o ABS. 

– Filamenti in ABS
L’acrilonitrile-butadiene-stirene o ABS è un termopolimero molto diffuso grazie alla sua leggerezza e rigidità. Attualmente è usato in vari ambiti, per esempio lo si ritrova nei LEGO. Possiede buone proprietà meccaniche e, rispetto al PLA, è meno friabile, sopporta temperature più alte e possiede maggiore resistenza meccanica. Tra gli aspetti negativi ricordiamoci che quando è estruso, l’ABS genera delle emissioni che possono essere dannose per gli esseri umani quindi consigliamo di cercare di evitare di inalare direttamente i fumi. Nelle penne 3 moderne, in ogni caso, le temperature di estrusioni sono basse a sufficienza da limitare il più possibile eventuali emanazioni d fumi.

– Filamenti in PLA
L’acido polilattico o PLA è un termopolimero generato dalla fermentazione del mais, non biodegradabile. I vantaggi del PLA rispetto all’ABS sono che è estrudibile a temperature inferiori, da 200-230 °C e non emette sostanze tossiche per l’uomo (se estruso alle giuste temperature). Gli svantaggi sono che resta leggermente più morbido rispetto all’ABS a causa della minore resistenza meccanica.

Nella sostanza, una penna 3D è veramente in grado di risvegliare l’artista addormentato di qualsiasi persona!

Prima di passare alle 3 Penne 3D che abbiamo preferito, un’ultima osservazione:
facciamo molta attenzione quando, in generale, cerchiamo una penna 3D per noi stessi o da regalare. Questo perché moltissime (soprattutto quelle un po’ più economiche) presentano spessissimo diversi problemi. I più comuni che abbiamo riscontrato:
penna 3d bambini1) Problemi di rotture improvvise: le penne che abbiamo provato spesso si rompevano, magari perché la camera riscaldante all’interno si “brucia” e non scalda più o perché il meccanismo con cui l’estrusore espelle il filo si blocca.
2) Problemi di surriscaldamento: la plastica che crea il “corpo” della penna a volte è troppo calda e capita che sia veramente fastidiosa da utilizzare. È un difetto molto fastidioso che rende inutilizzabili alcune penne oltre i 10/15 minuti consecutivi.
3) Problemi al flusso dell’estrusione: la qualità dell’estrusione è ciò che fa veramente la differenza nelle penne 3D di alto livello. Costante e lineare, a qualsiasi velocità impostata. Al contrario altre penne hanno mostrato occlusioni, flussi non lineari (dovuti a probabili variazioni della temperatura interna della penna) e a volte veri e proprie interruzioni del filamento alle velocità più basse.

Da qui, abbiamo scelto 3 penne che vadano bene praticamente in tutte le condizioni: dal gioco occasionale al livello professionale.

E la classifica la aggiorniamo costantemente!

Benissimo! Vediamo quale Penna 3D abbiamo preferito a seconda dell’esigenza!


Penna 3D – Professionale

3) 3Doodler – Create Pen

penna 3d doodler

La penna Doodler è, a nostro parere, la penna 3D migliore in assoluto commercializzata oggi in Italia. (E certamente fra le migliori al mondo).
La società che la produce, WobbleWorks Ltd, è una società nata in USA con sede in Massachusetts, diventata famosa per aver creato una fra le prime penne 3D ad estrusione al mondo.
Innanzitutto definiamo il perché è così famosa: è una fra le penne 3D più affidabili  mondo, con sezione di 1,5 cm e corpo interno con scheletro in alluminio, compreso ugello estrusore. La lunghezza è 16,5 cm. È corredata da due LED che si illuminano di due colori diversi per segnalare temperature diverse dell’estrusore: rosso per l’ABS, verde per il PLA. Il diametro del filo estruso, indipendentemente dal materiale in entrata è 0,7 mm. Altro motivo che ci ha convinti è la qualità e precisione del getto di filamento. L’estruso che esce dalla penna è sempre costante, a qualsiasi velocità impostata e davvero precisissimo. È per questo che si presta anche a progetti professionali a mano libera. Riassumendo, gli aspetti che abbiamo apprezzato di più sono stati:
Design e dimensioni: bella e comodissima da maneggiare.
Affidabilità: una estrusione del filamento costante e lineare a qualsiasi velocità.
Semplice: in un minuto entra a regime e si può utilizzare con un tocco.
Sia per PLA che ABS: adatta ad utilizzare tranquillamente entrambi i filamenti (anche di altre marche).
Il contro? Che per noi costa un po’ troppo. E’ vero che è l’unica che garantisce una durata di anni (con sigillo di garanzia di 3 anni) e che ha una delle migliori estrusioni in assoluto. Però caspita, quanto è cara!

A chi la consigliamo
Professionale. Elegante, comoda, affidabile
. Con una precisione di estrusione unica nella categoria. Parliamo di una penna 3D al top della gamma, che ha alle spalle una società che quando contattata è ottima anche nel servizio clienti post vendita.
3Doodler – Create Pen – Prezzo: 94,90 euro


Penna 3D – La più economica (che però non si rompa al primo utilizzo!)

2) Techboss – Intelligent 3D Pen

penna 3d waveshareCome abbiamo già premesso, la scelta di una penna 3D “economica” implica un compromesso ACCETTABILE fra prezzo e salvaguardia da rotture.
In pratica: noi posiamo anche spendere 10/15 euro in meno, e ne abbiamo provate tante di penne 3D da 25/30 euro, ma il rischio è che il 30/40% delle volte la penna si rompa dopo i primi 3 utilizzi. Con una spesa un minimo maggiore si ha un oggetto di qualità decisamente più alta, che difficilmente darà qualsiasi tipo di problema.

Questa è una penna dall’ottimo design, molto comoda a tenersi in mano, che può essere alimentata sia da filamenti in ABS che in quelli in PLA. Comprende la possibilità di cambiare la temperatura a seconda dei filamenti diversi e dispone di uno schermo LCD che monitora la temperatura e la velocità di estrusione del filamento, che può essere variata a seconda della nostra manualità. Il telaio è di una plastica satinata rigida che non trasmette un calore eccessivo (anche se si sente eh) e dunque risulta discretamente comoda anche per utilizzi prolungati.
Non è una penna che consiglieremmo ad una persona che la utilizzerebbe a livello professionale.

Parliamo pur sempre di un giocattolo. Però a differenza di giocattoli che costano pochi euro in meno, e si sono rivelati dei veri “barachini”, questa è una Penna 3D di buon livello. Perfetta per fare un bel regalo ai propri bambini, ammesso che non siano dei futuri Leonardo Da Vinci! (Se hanno una grande vena artistica, meglio qualcosina di un pochino più professionale forse).

A chi la consigliamo
Una penna 3D comoda, abbastanza resistente, con una estrusione non perfetta, ma assolutamente mooolto migliore rispetto ad una penna qualsiasi da 10 euro in meno. Se non vogliamo rischiare di comprare una penna che si rompe dopo 2 utilizzi, è assolutamente la scelta migliore fra quelle economiche.
TechBoss – Intelligent 3D Pen – Prezzo: 39,99 euro


Penna 3D – Il miglior rapporto qualità/prezzo

1) Aerb – 3D Drawing Pen

penna 3d aerbPer chi cerca una penna 3D ad uso non professionale, ma con un rapporto qualità prezzo unico. Aerb ha puntato tutto sul creare un prodotto che resista nel tempo e il più possibile resistente. È dotata di schermo LCD che mostra in diretta temperatura, velocità di estrusione, tipo di filamento (per esempio scegliendo tra PLA e ABS). In particolare tenere controllate velocità di estrusione e temperatura è estremamente utile, perché ci permette di regolare anche sulla quantità di filo che vogliamo far uscire dalla penna! Per esempio, per le parti più delicate e accurate potremo decidere di lavorare a velocità più basse. Questa possibilità sarà più che apprezzata. La comodità nell’utilizzo è elevata, grazie all’impugnatura maneggevole. Inoltre il materiale pur essendo plastica isola quasi completamente dal calore trasmesso dall’interno della penna.
Altra cosa che non va presa per scontata è il fatto che il filo esca con un solo tocco del pulsante. Molte penne necessitano di tenerlo premuto, e alla lunga ci si potrebbe stancare. Questa invece necessita solo di un tocco per l’accensione o per lo spegnimento, rendendola estremamente più comoda nell’utilizzo rispetto ad altre.
La penna in questione viene spedita con già 2 filamenti di colori diversi da 10 metri cadauno. In totale fanno 20 metri di filamento, già pronti all’utilizzo all’interno della scatola, che ci risparmieranno di dover acquistare i filamenti a parte.
Insomma, una penna 3D veramente ben riuscita e completa che ci sentiamo di consigliare senza alcun dubbio.

A chi la consigliamo
Miglior rapporto qualità prezzo in assoluto
. Temperatura controllata, buona maneggevolezza e ottimo controllo del filamento estruso, che risulta molto preciso. Comprende già 2filamenti di colore diverso. Un Kit completo e di ottima qualità, già pronto all’uso.
Aerb – 3D Drawing Pen – Prezzo: 45,99 euro


28 penne 3D diverse.
Questo il numero di modelli di marche differenti che abbiamo analizzato nella scelta delle penne 3D attualmente in circolazione.
A dire la verità abbiamo cercato diverse vie di mezzo fra quelle professionali, che certamente sono penne 3D di livello Top e le altre da noi consigliate.

Purtroppo la maggior parte delle esperienze sono state pessime. Altre penne che siano una via di mezzo non hanno assolutamente retto il confronto, con rotture improvvise o stampe non all’altezza del loro prezzo.

Concludendo, noi siamo fermamente convinti che con questi 3 modelli si possa incontrare l’esigenza di tutti i tipi di acquirenti.
Da chi cerca una penna 3D economica e abbastanza affidabile a chi cerca una penna 3D veramente professionale.

Domande, critiche o curiosità? Noi, come sempre, siamo a disposizione nei commenti!
Un saluto!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments