GUILDS – Il Gioco

Guilds è il nuovo gioco da tavolo strategico firmato Giochi Uniti del 2017.
Partendo da una meccanica che vede i giocatori battersi all’asta per accaparrarsi i personaggi migliori, il gioco si svolge su turni divisi a fasi, ognuna delle quali dovrà essere gestita al meglio per raggiungere la vittoria finale.

Se all’inizio eravamo piuttosto scettici, dobbiamo ammettere che ci siamo ricreduti. Ad una meccanica di gioco “tipica” a fasi, gli autori hanno aggiunto la componente personaggi e stanze che portano una longevità e imprevedibilità uniche, ad ogni partita, a questo splendido gioco.

Nello specifico, ecco cosa affronteremo quando apriremo la scatola di GUILDS e le nostre particolari opinioni su ogni aspetto del gioco! 

Contenuto del gioco

1 plancia esagonale che rappresenta la piazza
4 plance rappresentanti il lotto edificabile della sede
80 monete d’argento
25 monete d’oro
48 carte personaggio (di 7 fazioni: guerrieri, maghi, sacerdoti, ombra, nobili, artigiani, animali)
18 carte obiettivo
35 tessere stanza piccola
18 tessere stanza grande
4 tessere stanza d’ingresso (che identificano anche il colore del giocatore)
1 token primo giocatore
1 token segnaturno
1 Guida alle regole
1 Almanacco

Scopo del Gioco

Lo scopo di Guilds è creare la gilda più prestigiosa del Regno. Questo sarà possibile arruolando i personaggi più prestigiosi della città, costruendo una sede della Gilda il più possibile ampia e lussuosa e soddisfacendo le richieste del Re.

Inizio del gioco

All’inizio del gioco ogni giocatore riceve una tessera ingresso che sarà la base di costruzione di tutte le stanze della propria Gilda, come in figura.

GUILDS – Posizionamento plancia di gioco per 4 giocatori

Dopo questa operazione si estraggono gli obiettivi della partita, che rappresentano i “desideri” del Re per questa particolare partita. Tali obiettivi variano in base al numero di giocatori  e sono obiettivi comuni a tutti i giocatori. A fine gioco l’aver raggiunto tali obiettivi darà punti strategici utile al raggiungimento della vittoria.

Al contempo avremo a che fare col mercato: da li potremo prendere o dare monete. Tali monete saranno fondamentali per comprare le stanze della nostra Gilda per ingrandirla il più possibile!

Guilds – Il numero dei giocatori

Guilds ha una struttura di gioco che si presta perfettamente anche a partite a due giocatori. A seconda dei giocatori in partita, variano le stanze da costruire “che prolungheranno o meno il gioco) oltre che i turni di gioco e gli obiettivi finali.

Le “settimane” non sono altro che i turni di gioco e permettono un bilanciamento migliore del carico degli obiettivi e della lunghezza della partita. In due giocatori il turno sarà più veloce, e dunque si necessiterà di un maggior numero di turni!

GUILDS: LE 5 FASI

Guilds come detto è uno strategico a turni, in cui si dovrà pianificare con accortezza le mosse da fare per espandere al meglio la propria Gilda. In particolare per capire il funzionamento del gioco è utile riassumere le 5 fasi in cui si svolge un turno in questo modo:

  1. Prima fase: Inizio turno
    ogni giocatore riceve la sua rendita in argento; vengono aggiunte stanze grandi, stanze piccole e personaggi
  2. Seconda fase: Acquisizione Personaggi
    – il giocatore al proprio turno può scegliere una di queste tre azioni: fare/rialzare un’offerta sull’asta di due settori o passare o prendere una carta
  3. Terza fase: Cassa
    – l’argento ancora presente sulle tende della piazza i torna aì proprietari; è possibile convertire l’argento in oro.
  4. Quarta fase: Costruzione
    – ogni giocatore può acquistare una sola stanza alla volta pagando l’oro indicato sulla tessera.
  5. Quinta fase: Fine turno
    – si può piazzare argento sopra una o più stanze; quelle senza monete vengono rimosse (e dunque più stanze si avranno, più sarà costoso mantenere la Gilda), così come eventuali personaggi non acquisiti da nessuno.

Nel dettaglio, proviamo a vedere in breve lo svolgimento di ogni turno!

1 – GUILDS: L’inizio del turno

E’ la fase in cui ogni giocatore riceve la rendita derivante dalle sue stanze, o da personaggi speciali acquisiti durante la partita.
Durante questa fase possiamo aggiungere tutte le stanze che vorremo. Attenzione! In questa fase non le stiamo acquistando, bensì solo aggiungendo alla plancia della nostra Gilda. Per esempio, potremmo avere 3 stanze, ma volerne aggiungere solo una alla nostra Gilda.

2 – GUILDS: l’Acquisizione Personaggi

Durate la fase di acquisizione Personaggi si partecipa all’asta dei personaggi: in pratica verranno pescate dal mazzo personaggi dei personaggi casuali. Tali personaggi verranno messi intorno alla “piazza” (il numero dei personaggi dipende dal numero di giocatori, ed è quello che in tabella troviamo come “personaggi all’asta”). Una volta visti i personaggi, ogni giocatore potrà scegliere quanto puntare e su QUALI puntare.

I personaggi sono il fulcro del gioco, e hanno ognuno delle caratteristiche e delle abilità speciali differenti.

L’aspetto importante da ricordare in questa fase è che ogni giocatore può fare una – e solo una!!- delle 3 azioni permesse:
1) Fare e rialzare un’offerta su DUE settori: I settori corrispondono ad un personaggio, e l’asta procede in senso orario, ponendo delle monete d’argento su ogni settore che contiene il personaggio interessato.
2) Passare: in questo caso decidiamo di fare…nulla. Osserveremo gli altri spendere tutti i loro denari per prendere personaggi che magari a noi non interessano. Se tutti i giocatori passano consecutivamente termina la fase acquisizione.
3) Prendere una carta: significa che abbiamo vinto unìasta di un personaggio e possiamo portare all’interno della nostra gilda il personaggio e tutte le sue abilità speciali!

Questa è una parte importante da capire! Ecco un esempio completo di fase personaggi, mostrato con chiarezza: capito questo, avrai capito tutto il meccanismo!


Dunque: siamo alla fase dell’acquisizione dei personaggi. E’ il turno di Enzo: fa un’offerta su due settori differenti per tentare di aggiudicarsi il Carpentiere e il Principe, puntando una moneta sui relativi settori.

E’ il turno dí Gaetano che se vuole partecipare all’asta è obbligato ad avere la maggioranza in due settori. Vorrebbe aggiudicarsi il Carpentiere: per farlo, deve aumentare l’offerta dí Enzo, quindi offre due monete d’argento mettendole nel settore apposito e fa un’offerta di una moneta sulla Paladina che non ha ancora offerte nel suo settore.
Arriva il turno di Ilaria che vorrebbe aggiudicarsi il Generale, dunque fa un’offerta di una moneta d’argento nel settore che comprende anche il Giocatore d’azzardo (sceglierà, qualora fosse la miglior offerente, quale delle due carte ottenere) ed è costretta ad aumentare una delle offerte presenti per la regola di dover essere la miglior offerente in due settori; punta quindi due monete d’argento sulla Paladina.

Il turno torna ad Enzo che ha la maggioranza sui Principe e quindi decide di ottenerlo, prelevando la carta e ponendola davanti a sé e pagando la moneta d’argento che era nel relativo settore.
Successivamente Gaetano avrebbe la maggioranza sul Carpentiere, ma decide di mantenerla e alzare l’offerta negli altri settori, offrendo altre due monete d’argento nel settore della Paladina, arrivando così a 3 ed offrendone due nel settore dove sono presenti Generale e Giocatore d’azzardo. Al suo turno ora Ilaria, che non ha la maggioranza in nessun settore, sarebbe costretta a fare offerte, ma preferisce passare per non utilizzare le sue monete. Tocca di nuovo ad Enzo che passa per lo stesso motivo. Gaetano che ha la maggioranza su tutti e 3 i settori, decide di prendere il Giocatore d’azzardo pagando le due monete d’argento dal settore relativo.

Tocca quindi di nuovo ad Ilaria (anche se aveva passato al turno precedente) che si ritrova dunque ad essere la miglior offerente per il Generale: lo prende e lo mette davanti a sé. Enzo decide di proseguire il gioco ponendo due monete d’argento sul settore del Carpentiere diventando il miglior offerente per questa carta: può limitarsi a quest’unica offerta perche nel mercato sono rimasti solo due personaggi da acquisire.

Gaetano che ha la maggioranza nel settore della Paladina, la acquisisce spendendo le monete presenti, mentre Ilaria decide di passare ed Enzo quindi ottiene il Carpentiere scartando le monete offerte. Con i settori ormai vuoti, le monete degli offerenti non spese per l’acquisizione dei personaggi tornano ai rispettivi giocatori.


3 – GUILDS: La fase Cassa

In questa fase l’argento ancora presente sulle tende della piazza (e che quindi non è stato speso perché l’asta per quel settore è stata persa) torna ai rispetti proprietari. A questo punto è possibile convertire le monete d’argento in monete d’oro, al costo di 5 monete d’argento l’una. Importante: La conversione dell’argento in oro è necessaria per ingrandire la sede con nuove stanze (le cui tessere hanno tutte un costo in oro) ed è anche l’unico modo per mantenere del denaro da un turno all’altro poiché a fine turno l’argento non speso verrà scartato. Si tratta comunque di una conversione a senso unico e, a meno di abilità speciali (ad esempio quella d Trasmutatore), è impossibile convertire l’oro in argento. L’oro rappresenta una valuta maggiore e viene usata per pagare opere più costose come l’ampliamento della sede!

4 – GUILDS: La costruzione della Gilda

A partire dal primo giocatore e procedendo in senso orario, ogni giocatore nella fase costruzione può costruire una stanza pagando in oro quanto indicato sulla tessera; se si dispone di abbastanza oro e lo desidera, un giocatore può fare ulteriori acquisti, ma solo quando tocca nuovamente a lui. Quando tutti passano o quando sono esaurite le stanze, il turno finisce. Le stanze acquistate devono essere immediatamente collocate in una posizione valida all’interno degli spazi disponibili nel lotto edificabile. Le stanze possono essere ruotate durante il piazzamento ma devono rispettare i collegamenti tra di loro.

Anche in questo caso, per chiarire tutti gli aspetti della fase, facciamo un esempio!

Siamo in fase costruzione. Gaetano acquista per una moneta d’oro la tessera quadrata con la scala e la tessera Stanza da lavoro. Di seguito esempi corretti e sbagliati di posizionamento della tessera.
Esempio 1 corretto: tessera posta in alto a destra della stanza principale con collegamento porta/porta.
Esempio 2 corretto: tessera posta ruotata di 90° sotto la stanza principale con collegamento porta/porta.
Esempio 3 corretto: tessera posta a destra della stanza principale con collegamento muro/ muro. La tessera rimane Inattiva finchè non verrà opportunamente collegata con la stanza principale attraverso le porte tramite altre stanze successivamente collocate.
Esempio 4 sbagliato: tessera posta in basso a destra della stanza principale con collegamento porta della stanza principale e muro della tessera scala. Il collegamento è sbagliato visto che non si possono unire due stanze con un collegamento muro/porta!


5 – GUILDS: La fine del Turno

In questa fase ogni giocatore dovrà “mantenere” le stanze, mettendo una moneta di argento sopra ogni stanza contenuta dalla sua Gilda. Questa moneta viene spesa alla fine del turno, rimossa e ridata al mercato!

Termine della partita e fine del gioco

La partita finisce dopo la fine dell’ultimo turno oppure alla fine del turno durante il quale un qualunque giocatore completa tutti gli spazi edificabili.

Ovviamente la vittoria viene guadagnata riuscendo a realizzare il giusto mix di obiettivi e guadagnando il favore del maggior numero di personaggi possibili!

A questo punto si contano i punti prestigio (PP) come segue: PP totali = PP delle carte + PP delle stanze + PP degli obiettivi raggiunti I punti prestigio di stanze e personaggi sì arrotondano per difetto (Es. 3.5 PP = 3 PP).

Guilds – Le abilità speciali dei personaggi

In Guilds, uno degli aspetti più affascinanti del gioco è certamente quello dei personaggi. I personaggi sono particolari soggetti (umanoidi e non) che hanno varie abilità speciali, capaci di spingere la Gilda verso la vittoria rendendola la più ricca, così come rendendola avvantaggiata sotto diversi altri bonus.
Ogni personaggio ha un proprio gruppo di appartenenza, capacità ed abilità speciali, può creare una rendita, o dare punti al fine della partita. Ovviamente i personaggi sono il fulcro intorno ai quali creare la strategia migliore per raggiungere la vittoria finale e dunque svolgono un ruolo fondamentale!

Le abilità speciali possono essere usate in qualsiasi momento a meno che non sia diversamente specificato E’ possibile usare un’abilità speciale in risposta ad un azione o ad un’abilità speciale altrui e gli effetti verranno applicati in ordine inverso (ad esempio se un giocatore usa l’Assassino per uccidere un Trasmutatore che non ha ancora agito, si può usare l’abilità di quest’ultimo in risposta prima che muoia, oppure usare in risposta l’abilità del Cane da Guardia che si sacrifica morendo al posto del Trasmutatore).

Per esempio, esiste l’abilità uccidere/sacrificare. All’interno di Guilds i personaggi dotati di questa abilità potranno sia assassinarsi che sacrificarsi fra loro. Per esempio, quando una carta indica l’attivazione di un effetto uccidere, significa che il personaggio bersaglio va scartato. Un personaggio viene anche scartato tramite l’effetto sacrifica. Se un’abilità interagisce con l’azione uccidere vuol dire che agisce solo quando lo scarto è attivato da tale abilità.

GUILDS – Lo consigliamo a..

Un gioco da tavolo gestionale, che unisce una meccanica di gioco semplice a una strategia raffinata durante tutta la partita. Un recentissimo titolo che ambisce di diritto ad essere fra i migliori strategici da tavolo del 2017. A noi è piaciuto molto, anche in 2 giocatori. 
Giochi Uniti – Guilds (Amazon.it)  Prezzo: 44,90 euroSconto (11%)Prezzo: 39,90 euro

Preparazione: 5 minuti — Giocatori: 2-4 — Durata partita: da 60 a 90 minuti — Età che consigliamo: 12+

[Voti: 3    Media Voto: 5/5]

Domande o dubbi su GUILDS? Il nostro team è sempre a disposizione nei commenti!